venerdì 31 luglio 2015

Messico - Sostegno a Xochicuautla da CNI ed EZLN

Ai popoli del Messico e del Mondo

Alla Sexta Nazionale e Internazionale

Alla comunità indigena ñätho di San Francisco Xochicuautla

A fronte della degna lotta che da otto anni la comunità ñätho di San Francisco Xochicuautla ha portato avanti contro il progetto di autostrada a pagamento Toluca-Naucalpan, che prevede la distruzione del suo bosco sacro per collegare le zone di lusso di Interlomas all’aeroporto di Toluca, il malgoverno guidato dall’assassino Enrique Peña Nieto ha firmato un decreto di espropriazione con il quale pretende arraffare il territorio della comunità di San Francisco Xochicuautla.

Durante questi anni abbiamo visto a quali interessi rispondono i malgoverni, dato che le loro forze di sicurezza scortano i macchinari di Autovan, parte del Gruppo Higa, con cui vogliono eseguire la distruzione del bosco ñätho. Con questo decreto di espropriazione credono di poter imporre il saccheggio e la distruzione. Oggi vi diciamo che sappiamo che il malgoverno ha sempre calpestato i nostri diritti di popoli indigeni, che ci disprezza e che in tutti i luoghi del Messico arriva e impone e progetti di morte, ma che a San Francisco Xochicuautla non ce la farà.

La comunità ha portato avanti una lotta legale rivolgendosi a diversi tribunali e istituzioni del malgoverno messicano, ma la maggioranza ha mostrato la sua parzialità difendendo i potenti.

Noi sappiamo che San Francisco Xochicuautla ha difeso e difenderà il suo territorio, e che inoltre ha accompagnato molti popoli e comunità nelle sue lotte.

Perciò chiamiamo i popoli del Messico e del Mondo, i fratelli e le sorelle della Sexta Nazionale e Internazionale a stare attenti a quel che potrà accadere in futuro nella lotta di San Francisco Xochicuautla.

A San Francisco Xochicuautla diciamo che non siete soli in questo nostro camminare nella resistenza dei popoli indigeni.

Cordialmente

Mai più un Messico senza di noi

Congresso Nazionale Indigeno

Democrazia, Libertà e Giustizia

Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale

Luglio 2015







Traduzione a cura dell’Associazione Ya Basta! Milano