Legge rivoluzionaria delle donne

Legge rivoluzionaria delle donne

Nella sua giusta lotta per la liberazione del nostro popolo, l’EZLN incorpora le donne nella lotta rivoluzionaria senza che importino razza, credo, colore o filiazione politica, con l’unico requisito di far sue le rivendicazioni del popolo sfruttato e con l’impegno di adempiere e far rispettare le leggi ed i regolamenti della rivoluzione. Inoltre tenendo conto della situazione della donna lavoratrice in Messico, si incorporano le giuste rivendicazioni di uguaglianza e di giustizia nella seguente LEGGE RIVOLUZIONARIA DELLE DONNE:
Primo – Le donne, senza che importino razza, credo o filiazione politica, hanno diritto a partecipare nella lotta rivoluzionaria col posto ed il grado che la loro volontà e capacità determinino.
Secondo – Le donne hanno diritto a lavorare ed a percepire un salario giusto.
Terzo – Le donne hanno diritto a decidere il numero dei figli che possono avere e curare.
Quarto – Le donne hanno diritto a partecipare nelle questioni della comunità e di occupare degli incarichi se sono elette liberamente ed democraticamente.
Quinto – Le donne ed i loro figli hanno diritto ad una attenzione speciale per quanto riguarda la loro salute e l’alimentazione.
Sesto – Le donne hanno diritto all'educazione.
Settimo – Le donne hanno diritto a scegliere la propria coppia ed a non essere obbligate con la forza a contrarre matrimonio.
Ottavo – Nessuna donna potrà essere picchiata o maltrattata fisicamente né dai familiari né da estranei. I reati di tentata violenza saranno puniti severamente.
Nono – Le donne potranno occupare posti direttivi nell’organizzazione ed avere gradi militari nelle forze armate rivoluzionarie.
Decimo – Le donne godranno di tutti i diritti e i doveri che sono scritti nelle leggi e nei regolamenti rivoluzionari.