venerdì 9 novembre 2018

Messico - Mare Advertencia Lirika, zapoteca, femminista, sovversiva e rapper


Non commettere errori, non sono un caso isolato,
non è un'esagerazione, non è una bugia quello che ti dico.
Ti dico solo le verità scomode,
di una società, che con noi, è ipocrita.


La rapper femminista Mare Advertencia Lirika  di origine zapoteca, nata a Oaxaca, in Messico, è nota per essere stata una pioniera nel suo genere in Messico per aver scritto canzoni con testi sovversivi sulla disuguaglianza sociale e la violenza contro le donne.



Il suo primo approccio al rap fu attraverso la poesia, che era uno strumento di protesta usato dal movimento degli insegnanti di Oaxaca. Nel 2003, a dispetto del contesto culturale della sua città natale, decise di registrare il suo primo album hip hop. "Vengo da un luogo in cui la musica, o la tradizione, è elitaria perché solo alcune icone folcloristiche si consolidano", dice Mare.

Quando parliamo di hip hop parliamo di un'intera cultura, che riguarda non solo la musica, ma anche la conoscenza della nostra storia. L'industria musicale ha tolto alla cultura hip pop la parte politica, dove fin dall’inizio c'erano le donne, dove c'erano storie di resistenza fin dall'inizio, dove c'erano cose dissenzienti che venivano ascoltate ma l'industria ha preso il sopravvento ed ha convertito tutto in prodotti.

Mare è conosciuta a livello internazionale per i suoi testi sovversivi e l’impegno femminista. "Impegnarti nell'arte, impegnarti con una posizione politica facendo arte, diventa anche scomodo", afferma Mare.

“Vengo da un contesto in cui il movimento sociale ha una storia intera in cui si riconosce la resistenza dei popoli e il recupero dell'identità e tutto quello che si sta facendo contro le transnazionali, però questi temi non vengono trattati”.

Nel 2014 Mare si dichiarò femminista, ammette che non è stato un processo facile, però di fronte ai casi di femminicidio, sequestro di persona, stupro, le leggi contro l'aborto e gli altri fatti di violenza verso le donne, ha cominciato a domandarsi su cosa stava accadendo nell'ambito personale, trovando una relazione diretta con il sociale, decise allora di usare la parola come strumento per denunciare tutti questi fatti. Racconta che attraverso la musica ha potuto decostruirsi come persona, recuperare la parola e, quindi, scrivere la storia da un'altra prospettiva.


Afferma che il femminismo è un privilegio per alcune donne, tuttavia, per altre è diventato una necessità, quindi, "lo chiediamo come un diritto". Una domanda che viene posta costantemente a Mare è: perché il rap?  Se è una scena misogina che parla e perpetua comportamenti machisti? A cui Mare risponde: "Mi piace sempre mettere in discussione, e quale parte della cultura non lo è?"

Mare Advertencia Lirika fa parte della rete di donne che, attraverso le loro pratiche culturali, denunciano vari problemi sociali, politici e culturali. Ha collaborato con Krudas Cubensi, Alika, Cihuatl Ce, Guerrilla Queens, La Torita, Lucia Vargas, Karen Pastrana, Mujeres del Viento Florido, Hechi MC, Dynamite, tra gli altri.

“Non stiamo inventando qualcosa di nuovo, ma stiamo solo reinventando e costruendo ciò che già esisteva, ma stiamo anche cercando la maniera per appropriarsi, ricostruire e trovare nuovi spazi, a partire da quelli che già esistono, per la nostra stessa esistenza. Quindi penso che questo sia il punto in cui si combina, o tiene significato, dichiararsi femminista e fare rap”.

di: Karen Navarrete - tratto da Somoselmedio 
Traduzione Cooperazione Rebelde Napoli
originale https://www.somoselmedio.com/2018/11/06/mare-advertencia-lirika-mujer-zapoteca-feminista-subversiva-y-rapera/