martedì 1 febbraio 2011

Italia - Inizia la campagna referendaria per l'acqua bene comune - Conferenza stampa nazionale

GlobalProject seguirà l'evento in diretta web video.
Acqua: la parola torna ai cittadini, al via la campagna referendaria
Mercoledì 2 febbraio – ore 11.30
presso la sede dell'FNSI, (Saletta primo piano) Corso Vittorio Emanuele II, 349
Dopo la sentenza della Corte Costituzionale è certo che le cittadine e i cittadini italiani saranno chiamati alle urne per decide sulla ripubblicizzazione dei servizi idrici.
Prende dunque il via la campagna referendaria per l'acqua pubblica.

Mercoledì 2 febbraio, alle ore 11.30 il Comitato Referendario 2 Sì per l'Acqua Bene Comune incontrerà i giornalisti per spiegare le fasi e le iniziative che metterà in campo di qui al voto.
Verrà presentato il logo della campagna referendaria, scelto attraverso un sondaggio on-line a cui hanno partecipato migliaia di cittadini.
Sarà illustrato il calendario delle iniziative , tra cui il Festival dell'acqua di San Remo , programmato nella città ligure negli stessi giorni del Festival della Canzone Italiana, e la Manifestazione Nazionale del 26 marzo a Roma.
Verranno spiegate le modalità della campagna di autofinanziamento che prevede, tra l'altro, la restituzione di quanto sottoscritto dai cittadini una volta ricevuto il rimborso elettorale.
Nel fine settimana del 5-6 febbraio sono previste due giornate di mobilitazione nazionale dedicate proprio all'autofinanziamento.
Saranno inoltre illustrate le richieste avanzate al Governo per un provvedimento di moratoria sulle norme che privatizzano i servizi idrici fino al voto referendario e per l'accorpamento della data del voto a quella delle elezioni amministrative della prossima primavera. Coordina: Paolo Carsetti , Comitato Referendario 2 Sì per l'Acqua Bene Comune. Intervengono: Stefano Rodotà , giurista e tra gli estensori dei quesiti referendari; Padre Alex Zanotelli , missionario comboniano; Margherita Ciervo , Comitato Referendario 2 Sì per l'Acqua Bene Comune .
Saranno presenti i rappresentanti del Coordinamento degli Enti Locali per l’acqua bene comune , comitati locali , associazioni , sindacati , ong e forze politiche che sostengono il referendum.
Roma, 1 febbraio 2011