lunedì 23 novembre 2009

Comunicato n°35 del Frente Nacional de Resistencia contra el Golpe de Estado

Tensione per le elezioni del 29 novembre

Il Frente Nacional de Resistencia contra el Golpe de Estado comunica:

  1. Avvertiamo la comunità internazionale e le organizzazioni difensore dei diritti umani sull'aumento della repressione e persecuzione del popolo organizzato.
    A questo proposito il Comitato per la Difesa dei Diritti umani del Honduras, CODEH, ha elaborato una relazione nella quale avverte dei preparativi da parte delle forze repressive dello Stato per porre in atto azioni di terrore, facendosi passare per militanti della Resistenza, e giustificare in questo modo l'assassinio massiccio di persone aderenti al Frente Nacional de Resistencia contra el Golpe de Estado.

  2. Denunciamo la mobilitazione di forze militari in tutto il territorio nazionale, con armamento e attrezzature da campo, che superano qualunque preparativo precedente che si sia mai fatto per un processo elettorale.

    I preparativi delle Forze armate includono la contrattazione di mercenari, fra i quali si trovano una forte contingente di riservisti, e l'adeguamento di ospedali e cliniche per la cura medica di militari e poliziotti coinvolti in atti di violenza contro la popolazione.

  3. Facciamo notare che l'annunciata "assenza" del dittatore Micheletti dal potere, che si verificherebbe fra i giorni 25 novembre e 2 dicembre, è solamente una manovra per nascondere il ruolo totalitario del regime di fatto e le forze armate, che hanno montato un processo elettorale illegittimo, illegale e fraudolento.

  4. Condanniamo le minacce e disturbi contro differenti mezzi di comunicazione che divulgano la verità sulla situazione che vive il nostro paese, e che oggi visse un nuovo episodio con l'interruzione del segnale di canale36.

  5. Ripetiamo che con questo regime golpista di repressione ed antidemocrazia è impossibile realizzare elezioni libere.

  6. Chiamiamo tutti i Fronti di Resistenza a livello nazionale e le organizzazioni impegnate e solidali nell'estero perchè incrementino le misure di sicurezza e si preparino a realizzare le denunce davanti a qualunque tipo di violazione dei diritti umani da parte della Dittatura.

PER L'ASSEMBLEA NAZIONALE COSTITUENTE, RESISTIAMO E VINCEREMO

Tegucigalpa, M.D.C. 20 de noviembre de 2009