martedì 10 novembre 2009

Convoglio 'Miglia di sorrisi', l'Egitto: chiedete il permesso a Israele.



Il portavoce del Convoglio europeo "Miglia di Sorrisi", Zahir Berawi, ha dichiarato oggi che le autorità egiziane di stanza a Port Said hanno chiesto agli organizzatori di presentare un'autorizzazione israeliana per il transito verso la Striscia di Gaza.

Il convoglio è bloccato in territorio egiziano ormai da diversi giorni.

"L'arte di lavarsi le mani". Berawi ha spiegato che il responsabile dei porti di Port Said ed Al-Arish, Ibrahim Siddiqi, ha chiesto loro di sottoporre a Israele la lista dei partecipanti e degli aiuti umanitari trasportati con la Carovana, in modo che ne autorizzi l'ingresso nella Striscia sotto assedio. Il cargo si trova ancora al porto di Al-Arish.

Quelli opposti dalle autorità egiziane sono nuovi ostacoli e nuove restrizioni al transito di aiuti umanitari destinati a una popolazione sotto feroce assedio israelo-internazionale. Il Convoglio era stato bloccato a Port Said per 23 giorni e ora è fermo a Al-Arish da altri 5. Quasi un mese, dunque.

Birawi ha rivolto un appello al governo e alla dirigenza egiziani affinché pongano fine al disagio di decine di attivisti europei in attesa di portare sedie a rotelle, ambulanze e altro materiale medico-sanitario ai palestinesi di Gaza.

da Infopal