sabato 17 luglio 2010

Brigata Europea di solidarietà con gli zapatisti - Settima tappa

Brigata Europea di solidarietà con gli zapatisti
 
Visita al Caracol 1 a La Realidad

16 / 7 / 2010
La Brigata Europea di Solidarietà con gli Zapatisti arriva nel Caracol 1 “Madre de los caracoles del mar de nuestros sueños” all'interno della comunità La Realidad nella zona Selva Fronteriza.
Durante la chiacchierata con i e le responsabili della Giunta del Buon Governo, rispetto alla repressione che stanno subendo, spiegano che attualmente la Riserva della Biosfera dei Montes Azules rischia concretamente di essere violentemente saccheggiata e devastata, tanto che, chi vorrebbe accaparrarsi quei territori per sfruttarli, ha intenzione di depredare anche le comunità e riubicare gli abitanti in altre zone, addirittura pagando loro una sorta di "indennizzo" fino a 200.000 pesos. Questo violento saccheggio è direttamente collegato alla "privatizzazione e razzia delle risorse naturali" in un'area molto ricca di biodiversità.
Si tratta di acqua, petrolio, legno o interessi famaceutici.
"La terra è di chi la lavora e non permetteremo che ce la portino via", assicurano i membri della Giunta.
Rispetto a questo l'Esercito Militare ha fatto irruzione nelle comunità del Municipio Autonomo "Tierra y Libertad" con il pretesto di cercare armi nelle case dei contadini.
La Giunta ha anche informato la Brigata sui progressi della loro autonomia in campo sanitario, educativo, culturale, governativo, giuridico e rispetto alla Banca Popolare.

Salute Autonoma:
Nella zona si trova una Scuola-Ospedale molto attrezzata e tre cliniche municipali. I Promotori di salute sono presenti in tutte le comunità. Hanno parlato dell'importanza della medicina tradizionale, che viene praticata in tre ambiti: erboristico, ostetrico e osteopatico. Inoltre a breve si comincerà a lavorare in zona sull'educazione sessuale e riproduttiva. "Grazie al percorso portato avanti con la Sanità Autonoma siamo riusciti a ridurre decisamente la mortalità infantile e materna", ha spiegato la Giunta.

Educazione Autonoma:
In questa zona esistono 4 livelli educativi. Un prelivello chiamato "Risveglio", un primo livello "Nuova Alba", un secondo livello "Nuova Creazione" e un terzo livello "Cammino verso il Futuro". Ci sono anche opportunità educative per gli adulti che vogliono seguire corsi di alfabetizzazione. "Noi Promotori non riceviamo uno stipendio, ma solamente aiuti nei lavori comunitari e vitto e alloggio".

Cultura Autonoma:
I nostri nonni hanno molta esperienza anche se non sono andati a scuola. "Sono i coraggiosi custodi della nostra cultura", spiegano gli Zapatisti. Danno anche molta importanza alla musica come forma di espressione culturale.

Funzionamento della Giunta del Buon Governo:
"Veniamo eletti dal popolo in assemblea senza bisogno di urne, tutto avviene per consenso". La Giunta conta 24 membri, 12 uomini e 12 donne appartenenti ai 4 municipi e gli incarichi vanno a rotazione.

L'Altra Giustizia:
"Chi sbaglia viene impiegato nei lavori collettivi". "Non come il "malgoverno", che tiene persone in carcere per anni sprecando moltissimo denaro"; "le persone che commettono un errore devono contribuire al bene collettivo della comunità", spiega la Giunta. Si parla anche di come fronteggiano il problema, molto comune nella zona, della mafia del traffico di persone che dal Centro America passano il confine per raggiungere gli Stati Uniti: i "coyotes" vengono trattenuti, mentre i "fratelli che cercano lavoro" sono lasciati proseguire.

Infine spiegano alla Brigata un nuovo progetto che riguarda il funzionamento dell'autonomia: La Banca Popolare Autonoma Zapatista (BANPAZ). Si tratta di una Banca anti-capitalista che ha una quantità fissa di denato. Si concedono prestiti solo in caso di malattia per aiutare e risolvere chi ha problemi finanziari per gravi motivi di salute.
Autore: equipo coordinación-brigada
tratto da Euro Zapatista