sabato 4 dicembre 2010

Brasile - João Pedro Stédile: ''Gli Stati Uniti sono i maggiori terroristi del mondo''

Il documento della CIA reso noto dal website Wikileaks e che menziona il MST (Movimento dei Sem-Terra) é una prova dell'ingerenza degli USA negli affari interni del Brasile e della America Latina. Per João Pedro Stédile, uno dei coordinatori nazionali del movimento, la nota diplomatica che tratta i sem-terra come un "ostacolo" alla creazione di una legislazione antiterrorista in Brasile " rivela come il governo USA continua a trattare i paesi dell'America Latina come semplici colonie che devono obbedire e essere orientate".

"É evidente che le pressioni del governo Usa , tentando di influenzare governi democratici e progressisti ad aderire alla loro furia paranoica verso il terrorismo, tende a criminalizzare e controllare qualsiasi movimento di massa che lotti per i suoi diritti e che occasionalmente faccia manifestazioni contrarie agli interessi di imprese statunitensi", ha detto Stédile in una intervista a Opera Mundi il 30/11.
Il coordinatore del MST crede che la creazione di una legge "antiterrorista" potrebbe essere usata per perseguire i movimenti sociali, il che sarebbe una strategia deliberata di Washington.
"In passato, crearono la paranoia dell'Unione Sovietica, poi dei nemici interni e, ora, vogliono trasformate tutta la lotta sociale in lotta terrorista".

Macchina da guerra

Secondo Stédile, l'intromissione nord-americana in altri paesi "é assurda e attenta ai diritti democratici", e la pubblicazione di documenti secreti da parte di Wikileaks può aiutare l'opinione pubblica internazionale a denunciare e far fermare la "macchina da guerra" degli USA.

"Tutti sappiamo che il governo degli Stati Uniti è il maggior terrorista nel mondo", ha affermato Stédile. "Gli USA commettono tutti i tipi di crimine contro l'Umanità, possiedono più di 800 basi militari in tutto il mondo, finanziano e praticano colpi di Stato, come quello che ha destituito recentemente il presidente Manuel Zelaya; mantengono decine di prigionieri senza nessuna protezione dell'ONU a Guantánamo; hanno attaccato l'Iraq e hanno ammazzato più di 300 mila civili solo per poter controllare il petrolio, dato che è stat provata la menzogna della presenza di armi chimiche; hanno attaccato l' Afganistan con la scusa di cercare Bin Laden, che è sempre stato amico di famiglia della famiglia Bush; e, peggio ancora, finanziano tutta la loro macchina da guerra che emette dollari senza controllo, come moneta internazionale , a cui tutti paesi del mondo devono sottomettersi".