lunedì 6 dicembre 2010

Cile - Tensione nell'Isola di Pasqua Scontri tra polizia e abitanti, 25 feriti

Torna la tensione sull'isola di Pasqua dopo le proteste dei mesi scorsi per il recupero di territori ancestrali da parte del popolo Rapa Nui. Circa 25 persone sono rimaste ferite in scontri tra polizia cilena e abitanti dell'isola, secondo quanto riferisce la Bbc sul suo sito.

Testimoni hanno raccontato di aver visto la polizia sparare nel tentativo di far sloggiare alcuni isolani dagli edifici occupati qualche mese fa in difesa delle rivendicazioni portate avanti da tempo dalla popolazione locale. Secondo fonti ufficiali negli scontri sono rimasti feriti 17 poliziotti e 8 civili, secondo i Rapa Nui gli occupanti feriti sarebbero 19 e invece nessun poliziotto è stato ferito.

L'isola di Pasqua, annessa dal Cile nel 1888, è stata dichiarata dall'Unesco patrimonio dell'umanità. Lo scorso settembre, la polizia cilena ha sgomberato l'hotel 'Hanga Roa', oggetto di lavori di ristrutturazione per trasformarlo in un albergo a sei stelle. Le mobilitazioni del popolo Rapa Nui puntano al ricupero di territori ancestrali dell'isola che sono stati concessi tempo fa quale un prestito allo Stato cileno e sono cominciate qualche giorno dopo l'eclissi totale di sole dello scorso 12 luglio. 

L'appello del popolo Rapa Nui