mercoledì 20 ottobre 2010

Brasile - Elezioni 2010 - I movimenti sociali si schierano a favore di Dilma

In un comunicato ufficiale, i movimenti sociali brasiliani e la Via Campesina Brasile si sono schierati a favore dell’elezione di Dilma Rousseff per il secondo turno elettorale previsto a fine mese.
"All’inizio del processo elettorale di quest’anno, i movimenti sociali e Via Campesina Brasile hanno preso la decisione politica di concentrare i propri sforzi per eleggere il maggior numero possibile di parlamentari e governatori che si identificassero con le bandiere popolari della classe popolare, con l’attenzione alla democrazia e alla sovranità brasiliana, con politiche che combattano la concentrazione della proprietà e del reddito nel nostro paese.
Per quanto riguarda le elezioni presidenziali, le organizzazioni popolari che compongono la Via Campesina hanno deciso di combattere in modo che non vi fosse la vittoria elettorale di una proposta neoliberista, che è rappresentata dalla candidatura di José Serra.
Passato il primo turno di questa campagna elettorale, tenutasi il 3 ottobre, vogliamo con questa dichiarazione al popolo brasiliano, esprimere la nostra decisione politica nei confronti delle elezioni di quest’anno."


" Vogliamo unirci - concludono i movimenti nel comunicato - ai movimenti sindacali, popolari, studenteschi, religiosi e progressisti per promuovere un dibattito all’interno della società, per smascherare la propaganda ingannatrice dei neoliberisti autoritari e pretendere l’avanzamento della democrazia, nelle politiche pubbliche che favoriscono la popolazione, nella lotta alla corruzione e ai corroti e nella democratizzazione del potere nel nostro paese.
Dobbiamo sconfiggere la candidatura di Serra che rappresenta le forze di destra e fasciste del paese.
Dobbiamo continuare a organizzare il popolo perchè lotti per i propri diritti e per i cambiamenti sociali, mantenendo sempre la nostra autonomia politica di fronte al governo."
"Vamos à luta!! Vamos eleger Dilma Rousseff presidenta do Brasil."

Via Campesina Brasil, Movimento dos Atingidos por Barragens- MAB, Movimento das Mulheres Camponesas- MMC, Movimento dos Pequenos Agricultores - MPA, Movimento dos Trabalhadores Rurais Sem Terra- MST, Federação dos Estudantes de Agronomia do Brasil- FEAB, Assembléia Popular- PE, Centro de Estudos Barão de Itararé, Fórum Brasileiro de Economia Solidária, Marcha Mundial das Mulheres- MMM, Movimento Camponês Popular- MCP, Rede Brasileira de Integração dos Povos- REBRIP, Rede de Educação Cidadã Sudeste- RECID, Sindicato dos Engenheiros do Paraná- Senge-PR, Uniao de Estudantes Afrodescendentes-UNEAFRO, Federação dos Metalúrgicos do Rio Grande do Sul