lunedì 19 aprile 2010

Cina: bloccate le proteste per salvare l'East Lake a Wuhan

Bloccate, almeno per il momento, le manifestazioni pubbliche proposte -- grazie soprattutto agli strumenti online -- dagli studenti locali per tutelare quest'area turistica ecologica minacciata da un ampio progetto di sviluppo.

East Lake, Wuhan
L'East Lake, lago situato nei pressi della città di Wuhan [in], è un'area turistica ecologica. Occupa 82 Km quadrati, 6 volte tanto il lago West Lake di Hanzhou. In quanto area turistica nazionale, ogni progetto è soggetto a perizie ambientali e partecipazione pubblica. Tuttavia, nel maggio 2009, l'impresa immobiliare Overseas Chinese Town, OCT [in] ha firmato un accordo con il consiglio municipale per lo sviluppo dell'East Lake senza una consultazione pubblica. A dicembre 2009, l'OCT ha ottenuto il contratto di sviluppo di un ampio territorio (3167 mu, 1 mu = 666.67 metri quadrati) che include 1.000 mu della superficie del lago.



A marzo 2010 le testate locali hanno diffuso il piano di costruzione, mentre il 2 aprile l'OCT ha dichiarato che il progetto di sviluppo non ha effetti sull'East Lake. Tuttavia, il blogger Yaohaiying ha evidenziato [cin] che il cosiddetto laghetto dei pesci (di circa 450 mu) è situato nella parte centrale dell'area panoramica e chiaramente rientra nella normativa sulla protezione dell'East Lake approvata dal Ministero. Il blogger ha rivelato nei dettagli il piano di sviluppo:
1. Il laghetto dei pesci nell'East Lake (450 mu) sarà circondato da almeno 2 alberghi a 4 stelle e da altre strutture commerciali…
2. Vicino all'ospedale Li Yuan, nella parte del lago chiamata “Lian Bai Mu”, l'acqua è stata prosciugata e l'OCT rivendicherà 150 mu dell'area del lago.
3. Vicino al villaggio Feng Guang e al laghetto dei pesci, l'OCT costruirà un parco a tema acquatico di 400 mu.


Il China Study Group ha spiegato che [in] il progetto distruggerà i mezzi di sostentamento, inquinerà l'acqua del lago e porterà alla gentrifcazione dello spazio pubblico:
Due villaggi e un allevamento di pesci sono già stati sfrattati e demoliti subito dopo la firma del contratto d'affitto lo scorso dicembre, e un terzo villaggio è in fase di sfratto. Gli abitanti del villaggio e i lavoratori dell'allevamento hanno dichiarato che parte del risarcimento promesso dall'OCT è stato intascata dai funzionari governativi, e quando hanno esposto una petizione al governo riguardo questo fatto, sono stati aggrediti da delinquenti comuni appositamente assunti. Molti di loro hanno abbandonato la protesta, ma circa 50 famiglie del terzo villaggio continuano a resistere. Tutti questi avvenimenti per tre mesi sono stati ignorati dalla popolazione urbana di Wuhan e dai media.
La maggiore preoccupazione di quanti criticano online il progetto riguarda le possibili conseguenze ecologiche, visto che l'inquinamento dell'acqua e l'insorgenza di alghe sono aumentati rapidamente in Cina negli ultimi anni, rendendo metà della popolazione cinese e due terzi della popolazione rurale incapace di accedere ad acqua potabile, secondo alcuni rapporti. Nel 2007 un'insorgenza di alghe (attribuita soprattutto a fertilizzanti sintetici) nel lago Tai sulla costa orientale della Cina, ha reso l'acqua imbevibile per due milioni di persone a Wuxi. A Wuhan, quanti criticano il piano di sviluppo dell'East Lake hanno anche messo in evidenza la situazione difficile di un altro lago, il Tangsun. Nella scala da 1 a 5 sulla qualità dell'acqua, il Tangsun è passato da 1 a 4 nel giro di un decennio di sviluppo, e gli esperti stimano che anche gli sforzi collettivo per invertire l'inquinamento del lago richiederà almeno un altro decennio solo per riportalo a livello 3.
Infine, i critici sono preoccupati riguardo la gentrificazione, perchè il piano di sviluppo trasformerà il lago e i suoi dintorni da un luogo pacifico, pulito dove chiunque può godersi il mondo naturale gratuitamente (o pagare un biglietto ridotto per alcuni parchi) in un costoso, rumoroso e artificiale villaggio turistico per ricchi. In questo senso alcuni sottolineano come i tentativi per proteggere l'East Lake si differenzino da simili proteste analoghe in Cina perchè l'obiettivo non è tutelare la proprietà privata o trasferire l'inquinamento ambientale più lontano dalla città, ma è prevenire la privatizzazione della proprietà pubblica.
A fine marzo oltre 200 netizen si sono auto-organizzati grazie a una pagina su douban [cin] per lanciare una manifestazione contro il progetto di costruzione:
La primavera è arrivata, andiamo a giocare all'East Lake.
Portate la macchina fotografica e l'impianto audio, striscioni e manifesti.
Quest'attività è gratuita.
Questo un altro post sulla manifestazione di my1510 [cin]:
1. Indossate magliette con scritto “East Lake”. Abbiamo bisogno di alcuni slogan, e di fissare un orario per la marcia e il picnic.
2. A un certo momento, indosseremo una maschera e distribuiremo materiale informativo (cosa potenzialmente pericolosa)
3. Accenderemo una lanterna volante con scritto “East Lake”. Abbiamo anche bisogno di un logo standardizzato per la nostra azione. Il nostro obiettivo è semplice, fermare il progetto di costruzione che distruggerà l'East Lake. A lungo andare, dobbiamo rendere la marcia un'espressione proattiva e costruttiva. Vogliamo un'opportunità equa di esprimere la nostra opinione piuttosto che il confronto diretto.
Tuttavia il 9 aprile, volontari provenienti da vari gruppi ambientalisti sono stati invitati da alcuni consiglieri ad evitare ulteriori coinvolgimenti nel progetto di sviluppo. Su douban è stato pubblicato una di tali note [cin]:
“Un avviso dai piani alti ha detto, a causa dell'“incidente dell'East Lake”, alcune organizzazioni studentesche di varie università stanno pianificando una manifestazione, questo crea instabilità. Per rafforzare la stabilità e la sicurezza della scuola, consiglieri e insegnanti devono prestare attenzione ai campus scolastici e controllare le attività degli studenti. Per favore informate il dipartimento scolastico quando venite a conoscenza di qualche progetto di protesta o dimostrazione. Grazie”.
Gli studenti organizzatori hanno inoltre rivelato che l'avviso proveniva dalle autorità provinciali e la polizia è coinvolta nell'indagine.
Su Twitter, si usa l'hashtag #donghu per diffondere e aggiornare le notizie sul progetto di costruzione sul lago East Lake. Tuttavia, dopo i suddetti provvedimenti contro le manifestazioni, negli ultimi giorni non sono usciti ulteriori aggiornamenti.