giovedì 23 luglio 2009

La giustizia di Israele: arrestato attivista di Nil'in, testimone di un massacro.

Gli avvocati dell’attivista di Nil‘in Mohammad Srur hanno confermato oggi l’arresto del loro assistito da parte delle autorità israeliane presso il ponte Allenby, al confine tra Cisgiordania e Giordania. Srur stava tornando da Ginevra dopo aver testimoniato di fronte alla commissione d’inchiesta Onu, guidata da Richard Goldstone. La commissione ha un ampio mandato sulle questioni riguardanti la guerra di Gaza, e i suoi lavori includono anche indagini su come la situazione politica in Israele abbia influenzato la Cisgiordania nel corso e al termine della guerra.

Secondo il portavoce di Srur, l’avvocato Lymor Goldstein, l’attivista avrebbe parlato della situazione a Nil‘in, e in particolare – aggiunge una fonte stampa – dell’uccisione di due giovani da parte delle forze israeliane durante una dimostrazione. Con lui ha testimoniato Jonathan Pollack, un attivista israeliano che partecipa regoalrmente alle proteste del venerdì.

Srur è quindi stato messo agli arresti lunedì mentre stava facendo ritorno in Cisgiordania attraverso il ponte Allenby. La testimonianza alle Nazioni Unite è stata rilasciata lo scorso 6 luglio.

Membro del Comitato popolare di Nil‘in contro il Muro, l’attivista partecipa abitualmente alle manifestazioni contro le sottrazioni di terra palestinese. Insieme a Pollack, ha assistito all’esecuzione di due abitanti della cittadina, 'Arafat Rateb Khawaja e Mohammed Khawaja, avvenuta lo scorso 28 dicembre durante un corteo di solidarietà per Gaza.“So bene che, quando passerò dai posti di blocco israeliani al ritorno dall’udienza, pagherò il prezzo di questa testimonianza”, aveva dichiarato Srur alla stampa mentre si trovava a Ginevra.

tratto da Infopal