domenica 21 giugno 2009

Israele vuole eliminare Ahmad Saadat, leader del Fplp


L’ex detenuto e attivista per i diritti dei prigionieri, Abdelnaser Farawna, ha lanciato l'allarme sull'intenzione delle autorità di occupazione di eliminare il deputato Ahmad Saadat. In un comunicato diramato ieri, Farawna ha confermato che Saadat è in pericolo, e che l'amministrazione penitenziaria israeliana, appoggiata da ambienti politici e della sicurezza, "lo maltratta per vendicarsi della sua lotta e della sua resistenza, e di ciò che egli rappresenta".
Saadat è il Segretario - generale del Fronte popolare per la liberazione della Palestina - Fplp. Nel 2001 successe nella guida del partito a Abu Ali Mustafa, assassinato dagli israeliani a Ramallah, in Cisgiordania.
Saadat venne accusato di aver organizzato l'assassinio del ministro del Turismo israeliano, Rehavam Zeevi, nell'ottobre del 2001. Ricercato dai servizi israeliani, si rifugiò nella Muqata'a, il quartier generale dell'Olp e di Yasser Arafat, che si rifiutò di consegnarlo a Israele. Fu poi imprigionato nel carcere dell'Anp, a Jerico, nel 2002. Nel marzo del 2006, in un blitz, le forze israeliane attaccarono la prigione e rapirono Saadat.
Da allora è rinchiuso in un carcere israeliano.